Museo Civico Michele Ruzittu

Museo Civico Michele Ruzittu

Riapre il Museo di Arzachena con l'esposizione: “Il Tempo Ritrovato. Patrimonio archeologico di Arzachena dal Neolitico a Roma”

Riapre al pubblico il Museo Civico di Arzachena recentemente intitolato alla figura di Michele Ruzittu, padre fondatore e tenace sostenitore dell'autonomia comunale avvenuta nel 1922, proprio nell'anno in cui si celebra il centenario.

Il Comune di Arzachena, il Ministero della Cultura - Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Sassari e Nuoro e la società municipalizzata Ge.se.co. surl hanno collaborato alle attività di studio, catalogazione e recupero di migliaia tra reperti e frammenti di reperti archeologici e di minerali, molti dei quali restaurati dal Centro di Restauro e Conservazione della Soprintendenza a Sassari.

 

La struttura

Il percorso all’interno del Museo civico Michele Ruzittu inizia con una video presentazione della storia e della geomorfologia del territorio. Lo spazio espositivo è organizzato in tre sale principali disposte su due piani a cui si aggiunge un piccolo spazio didattico dedicato ai bambini.

 

La sala 1 “Dal Neolitico al periodo Romano” è dotata di un tavolo con touch screen che offre informazioni ai visitatori sui singoli oggetti esposti.

La sala 2 è interamente dedicata al villaggio nuragico La Prisgiona con l’esibizione di reperti simbolo dell’età Nuragica, come il grande vaso decorato ritrovato nella capanna delle riunioni. Per ampliare i contenuti è disponibile un tappeto interattivo che mostra la planimetria e la ricostruzione del sito con dettagli sulle attività svolte dagli antichi abitanti nella vita quotidiana.

La sala 3, al primo piano, è allestita con la mostra mineralogica temporanea e l’esposizione dei 100 dipinti del progetto Alzachinesi promosso nel 2020-2021 dall’assessorato alla Cultura del Comune di Arzachena in collaborazione con il pittore cagliaritano Davide Siddi e l’associazione culturale Artechepassione.

 

 

L' esposizione

La mostra temporanea: “Il Tempo Ritrovato. Patrimonio archeologico di Arzachena dal Neolitico a Roma”, ospiterà più di 200 reperti provenienti dai siti archeologici del territorio che copriranno un arco temporale che va dal neolitico all’epoca romana.

L’allestimento della mostra si basa su un approccio multimediale e multidisciplinare e permette al visitatore di interagire con gli oggetti dell’esposizione grazie alla realtà virtuale.

Per rendere più completa la rappresentazione si sono considerati diversi siti archeologici: circoli funerari di Li Muri e la Macciunitta, riparo sotto roccia Monti Incappiddatu, villaggio di Pilastru, dolmen e tafoni di Li Casacci Vecchi, altura fortificata di Punta Candela, nuraghe e villaggio La Prisgiona, Nuraghe Albucciu, Tombe di giganti Li Lolghi e Moru.

L’esposizione vuole essere immersiva, presentando i contenuti come elementi di accesso e di conoscenza delle peculiarità dei  siti archeologici.

In particolare è presente un rimando continuo tra elementi archeologici reali e attraverso strumenti multimediali a riguardo di sei tematismi:

  1. Le prime tracce dell’uomo: il Neolitico
  2. Antiche dimore nel granito
  3. Insediamenti nuragici: nuraghi, villaggi e alture fortificate
  4. Il complesso nuragico di Albucciu
  5. I nuragici e il culto dei morti
  6. Il Golfo di Arzachena: l’uomo e il mare in antichità

Un approfondimento particolare riguarda il complesso nuragico La Prisgiona con gli oggetti provenienti dagli scavi effettuati nel sito a rappresentare specifiche situazioni della vita quotidiana.

La mostra permetterà al visitatore di scoprire i siti archeologici  ed apprezzare al meglio la loro successiva visita in loco.


Orari di apertura

Dal martedì alla domenica

Dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00

 

Tariffe

Biglietto intero € 4,00;

Biglietto ridotto per i residenti nel Comune di Arzachena: € 2,00 (gratuito fino al 31/05/2022)

Biglietto ridotto per le comitive di studenti di scuole pubbliche e private non residenti nel Comune di Arzachena: € 1,00 a studente;

 

Ingresso gratuito

• per i bambini sino a 12 anni di età;

• per i possessori di tessera I.C.O.M. (International Council of Museums);

• per i portatori di handicap e per un loro familiare o altro accompagnatore, che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria;

• per le comitive di studenti di scuole pubbliche e private residenti nel Comune di Arzachena;

• per le guide turistiche nell’esercizio della propria attività professionale, mediante esposizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;

• per i giornalisti, mediante esibizione di idoneo documento comprovante l’attività professionale svolta.

 

Biglietto cumulativo con i siti del parco archeologico del Comune di Arzachena:

• Museo + 1 monumento: € 7,00;

• Museo + 2 monumenti: € 10,00;

• Museo + 3 monumenti: € 13,00;

• Museo + 4 monumenti: € 16,00;

• Museo + 5 monumenti: € 18,00;

• Museo + 6 monumenti: € 20,00;

• Museo + 7 monumenti: € 23,00;

 

Biglietto famiglia Museo + 7 monumenti del parco archeologico:

• Genitori con 1-2 figli (+ 12 anni): 10 % di sconto;

• Genitori con 3 o più figli (+ 12 anni): 20% di sconto.

 

 

Informazioni

Geseco Surl

Telefono

0789 840106-84107-83401

Web

www.gesecoarzachena.it